Mal d’auto, e la gioia del viaggio se ne va

In termine medico, è la cosiddetta chinetosi, o malessere derivato dal movimento (kinesis in greco). E’ più conosciuto come mal d’auto – mal di mare – mal d’aria – a seconda del mezzo che, nel momento in cui insorgono i disturbi, si oppone alla forza d’inerzia.

Causato da un’eccessiva sensibilità del nervo vago, collegato a sua volta col centro del vomito, colpisce i soggetti geneticamente predisposti e soprattutto le persone ansiose ed emotive, le donne in gravidanza, chi soffre di ipotensione, emicrania e sinusite ed i bambini che però, crescendo, il più delle volte vedono migliorare , se non scomparire, il problema

Come si presenta

Il quadro dei sintomi è decisamente vario e sgradevole: malessere generale, nausea, capogiri e conati di vomito, accompagnati da pallore, sudorazione copiosa e arti freddi.

Curiamolo così

Lo zenzero è risultato, da esperimenti di laboratorio, un ottimo ed efficace rimedio fitoterapico, alternativo ai più comuni farmaci, dagli effetti collaterali a volte sgradevoli. L’olio volatile in esso presente contiene gingerolo, zingerone e shogaolo, sostanze fenoliche che agiscono sulle mucose dello stomaco variandone la motilità gastrica e bloccando così sul nascere il senso di nausea.

Come assumerlo

- Rizoma di zenzero: da consumare a fettine, da assumere già qualche ora prima dell’inizio del viaggio. A causa del sapore fortemente piccante, se ne consiglia l’uso solo agli adulti (i bambini ne risulterebbero disgustati).

- Candito nello zucchero: la radice candita, anch’essa molto piccante, è più gradevole e più facilmente accettata anche da chi ha lo stomaco delicato. I cubetti vanno assunti già qualche ora prima del viaggio, per poi continuare al bisogno.

- Impastato col miele: frullato fino a renderlo pastoso, e mescolato a qualche cucchiaio di miele, fino ad ottenere una crema piccante agevolmente trasportabile in vasetto. Da assumere già qualche ora prima del viaggio e quindi al bisogno.

Ed in più…

Lo stato d’animo con cui si affronta il viaggio può purtroppo peggiorare il problema, perché, alla predisposizione genetica e/o all’equilibrio ormonale del  momento, va ad aggiungersi il fattore psicosomatico. Per abbattere l’ansia, che può aggravare il senso di nausea, potrà essere d’aiuto effettuare, nelle ore appena precedenti il viaggio, un bagno in vasca, caldo e in atmosfera rilassante, nella cui acqua sia stato sciolto Sale del Mar Morto al 46% di Magnesio (Salt 46%Mg).

 

Riproduzione vietata senza autorizzazione scritta della proprietà.
Testo di proprietà di Body Art, divisione cosmetica di Interall srl.

Body Art - Divisione Cosmetica Interall srl
via Marinuzzi, 38/A - 41122 Modena - Italia
tel. +39 059 282348 - bodyart@bodyartcosmetics.it